Il restauro della ex Casa del Littorio nuova sede della sezione di Archivio di Stato di Pescia

Sezione di Archivio di Stato di Pescia

1 maggio 2016, ore 9-19 - Mostra

2016_1_maggio_Pescia

Nella giornata del 1° maggio, in occasione dell'apertura straordinaria al pubblico dalle ore 9 alle ore 19, verrà presentata una mostra dal tema Il restauro della ex Casa del Littorio nuova sede della sezione di Archivio di Stato di Pescia, restauro eseguito negli anni 1995-2000 dalla Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici per le province di Firenze, Pistoia e Prato. Verranno esposte le tavole del progetto di recupero che, oltre a individuare le cause del dissesto e i rimedi per garantire la conservazione del bene, ha riportato l'edificio allo stato originario.

L'ex Casa del Fascio di Pescia fu realizzata nel 1928 dall'ingegnere Umberto Cappelli secondo semplici linee architettoniche che compongono una costruzione a due piani a pianta rigorosamente rettangolare, mossa solo sul fronte dove si aprono l'ingresso con un'ampia scalinata, ed il soprastante finestrone, che affaccia su un terrazzo poligonale. Il tutto raffigurato dagli stilemi dell'ideologia fascista che si esprimono nei bassorilievi, nei fasci, nelle aquile, nei soggetti delle pitture all'interno, ispirate al mondo del lavoro agricolo, eseguite dal lucchese Ezio Ricci.

Saranno in mostra anche alcune tavole degli arredi realizzati per l'Archivio di Pescia, in armonia con i disegni della pavimentazione, dal gusto vagamente art déco. I visitatori saranno accompagnati nelle sale dell'Archivio.