995. “Pistoia 1914/1915. Dalla neutralità all'intervento”

LINEE FUTURE

17/09/2015,

Ieri l’altro, martedì 15 settembre, alle 12 è stata presentata in anteprima la mostra Pistoia 1914/1915 – Dalla neutralità all’intervento, ospitata nella sala Gatteschi della biblioteca Forteguerriana. Realizzata dall’associazione culturale Storia e città in collaborazione con il Comune di Pistoia, la biblioteca Forteguerriana, l’Archivio di Stato di Pistoia e l’associazione Amici della Forteguerriana, l’esposizione illustra l’impatto della prima guerra mondiale sulla realtà pistoiese attingendo al vasto materiale documentario conservato dalla biblioteca e da altri istituti cittadini.

La grande guerra costò al territorio pistoiese circa cinquemila morti e vi produsse, come nel resto d’Italia e d’Europa, effetti di lunga durata, segnando la fine di un’epoca e l’inizio della contemporaneità. La mostra ripercorre gli anni 1914 e 1915, ossia il periodo che precedette la guerra e vide Pistoia interessata da un’importante competizione elettorale, quello successivo all’inizio della guerra in cui la città fu coinvolta nello scontro tra interventisti e neutralisti e dovette misurarsi con le difficoltà economiche e sociali, ed infine le prime settimane di guerra.

 

L’esposizione raccoglie un centinaio di oggetti: pubblicazioni propagandistiche dei paesi belligeranti, numerosissime dopo lo scoppio della guerra europea; pubblicazioni a favore dell’intervento e della liberazione delle terre “irredente”; numeri delle riviste fiorentine «La Voce» e «Lacerba»; settimanali locali come «Il Popolo Pistoiese», «La Difesareligiosa e sociale», «l’Avvenire» e «Il Dovere»; stampa pistoiese allo scoppio della Grande Guerra e nei mesi della neutralità; documenti sul tornante del maggio 1915, la guerra e i problemi economici della città, la mobilitazione civile, l’entrata in guerra, i riflessi della guerra sulla società pistoiese e i soldati.

 

La mostra si presenta più da leggere che non da guardare: è stato deciso di evitare facili spettacolarizzazioni, puntando invece sulla presentazione di documenti che consentano al visitatore di comprendere quale fu la situazione cittadina e come gli eventi internazionali si ripercossero sull’opinione pubblica e sulla realtà della vita quotidiana. Alcuni grandi manifesti dell’epoca si accompagnano al materiale nelle teche e alle più recenti acquisizioni librarie sulla grande guerra, collocate all’ingresso della biblioteca. Un breve filmato ripercorre i momenti fondamentali del conflitto e introduce il visitatore a tener presente il quadro complessivo del contesto internazionale.

 

L’inaugurazione avrà luogo oggi, giovedì 17 settembre, alle 17. La Filarmonica Borgognoni parteciperà eseguendo musiche dell´epoca. L’esposizione, a ingresso libero, potrà essere visitata fino al 31 ottobre nelle ore di apertura della biblioteca. Inizia così un ciclo di mostre e conferenze che accompagnerà la città per alcuni anni: gli eventi in programma per il 2017 e il 2019 saranno dedicati rispettivamente agli anni della guerra e alla celebrazione-ricordo.